SPALLE

Molto più di un'articolazione instabile


Fare spallucce, pugnalare alle spalle, avere la testa sulle spalle, gettare tutto alle spalle, avere spalle grosse…tanti i modi di dire, ma solo uno il legame che li unisce: spalle.

 Perché è così presente questa parola, e perché in definitiva è proprio questa regione del corpo a colpire l’immaginazione e a determinare il linguaggio che spesso usiamo per farci capire?

Semplicità e immediatezza, ecco cosa ci trasmette, e perchè ci risulta così facile usarla nella comunicazione.

Quando qualcuno si avvicina a noi, siamo certamente attratti dal viso, dagli occhi in particolare, nello spontaneo tentativo di coglierne un messaggio (è amico, è nemico, è sereno, è agitato?), e disponiamo il nostro animo di conseguenza.

Ma subito dopo andiamo anche a “misurare” la caratura, la personalità, e la forza di questa persona, proprio VALUTANDO L'ATTEGGIAMENTO DELLE SPALLE.

Spalle curve, spalle aperte, spalle minute, spalle piene, ogni apprezzamento è possibile, e tutto avviene in automatico, nel nostro cervello, sulla base di ciò che è la nostra esperienza precedente.

Non è necessario essere acuti osservatori, accade istintivamente.

Dunque, parlando con il nostro occasionale interlocutore, potremo avere conferma, oppure potremo essere costretti a rivedere, quella prima sensazione che già si era creata nella nostra mente.

Nel caso la nostra prima sensazione non sia così positiva, di certo i suoi argomenti dovranno essere allora particolarmente convincenti, e dovrà anche essere più abile nel vincere la nostra naturale resistenza.

In special modo se nel suo primo apparire ci fosse apparso avvilito, demotivato, poco convinto delle cose che poi intenderà esporci.

Tutto si gioca in quei primi momenti, in cui la nostra figura fisica può essere in grado, oppure no, di “trasmettere” la nostra forza d’animo, in particolare quello che io definisco la nostra “dinamica stabilità”.

Perché le spalle trasmettono questo, corporeità dimensionale, fissità, e con esse sicurezza.

Ma anche devono trasmettere capacità di adattamento, flessibilità, disposizione ad orientarsi diversamente, pur mantenendo sempre, in ogni occasione, la necessaria stabilità.

La mente della persona con la quale ci confrontiamo, e la sua emotività, sono rapide, molto rapide, quindi è importante che noi siamo in grado di interagire con esse altrettanto rapidamente, e nel modo per noi più produttivo possibile.

Ciò può accadere solo se la nostra postura, in particolare delle spalle, è corretta.

Le spalle devono essere naturalmente forti e sane, capaci di mostrare tutta la libertà di movimento (ma anche di pensiero) di cui siamo NATURALMENTE DOTATI.

Ecco quindi questo video dove illustro una breve ma efficace sequenza di esercizi dedicati alle spalle. Buon allenamento!

 

Se hai apprezzato questo contenuto potrai leggere molte altre informazioni e suggerimenti di mia redazione, per il tuo benessere e l’attività fisica, qui http://www.studiopersonaltrainer.it/elenco_articoli_pubblicati_facebook.htm

Puoi anche contattarmi su Facebook attraverso messenger, oppure chiamarmi al 327 7343859.