IL DNA

Non dimentica

Pensa se, con il solo pensiero, potessi recuperare quella forma fisica che un tempo era naturalmente parte di te.
EE se scoprissi che può diventare davvero reale sapendo che, a livello di DNA, quella congiunzione favorevole è ancora presente proprio all’interno delle cellule dell’organismo, e che, come un manuale di istruzioni, dovrebbe essere solo riaperto per rileggere la procedura di ripristino di quel particolare status?

memories

In particolare, desiderando riconquistare un benessere generale, sia per la forza muscolare che per la stabilità e tenuta osteo-articolare, basterebbe fare appello a questa risorsa nascosta nelle pieghe delle cellule, qualora si decida di avviare un piano di attività. br>L’aver raggiunto in passato, anche se decenni fa, una condizione che oggi ci parrebbe irrealizzabile, ha comunque marcato il nostro DNA, con una serie di codici nuovamente riutilizzabili. Lo conferma uno studio condotto presso la Keele University, nel Newcastle, in Inghilterra.
I ricercatori hanno scoperto che, dedicandosi ad un programma organico di wellness, concepito sia sotto il profilo dell’attività fisica, che del regime alimentare, e focalizzando la propria attenzione anche su questo importante aspetto, i risultati sono immediatamente alla portata e facilmente raggiungibili.
Il poter attingere ad una conoscenza di status che già abbiamo, ci mette nella condizione di accelerare notevolmente i tempi per raggiungere i risultati, e di “sentire” quei risultati come già conquistati.
Il corpo, e la mente soprattutto, cercano costantemente riscontro e approvazione per il lavoro svolto, e si aspettano un incentivo, anche se piccolo, per progredire ulteriormente.
Niente di meglio che percepire come “intimamente” raggiunti quei risultati, coinvolgendo pienamente tutti i sensi in un medesimo obiettivo.
Un bersaglio unico e condiviso, a livello razionale ed emozionale, è certamente molto più facile da colpire, e soprattutto da vivere, come perfettamente ottenibile.
Gli esiti di questo studio pionieristico erano in parte già cosa nota a chi si occupa di discipline alternative, avendo sempre considerato il nostro essere umani come entità sì in trasformazione, ma pur sempre collegate ai propri eventi passati, ed in grado finanche di attingervi per modificare il proprio presente.
Indubbiamente potrebbe non essere immediato ammettere a sé stessi che tale eventualità è concreta e percorribile da subito. Gli scettici aspettano solo di sentire, e leggerle, certe cose, per alimentare ancora di più il proprio scetticismo.
Stando il fatto però che anche il loro corredo genetico ha vissuto, e marcato, le proprie cellule con le esperienze vissute in passato, volenti o nolenti.
Un aiuto valido e sostanzioso, che possa dare conforto e appoggio nella prima fase di approccio piena di dubbi, può certamente fornirlo il Ganoderma Lucidum.
Già nella sua definizione storica di “Fungo dell’immortalità” può mettere pace nell’animo dei più sospettosi, aprendo poco la mente verso prospettive certamente allettanti. Una di queste prospettive è quella di un iniziale, e immediatamente ravvisabile, senso di forza ed energia che il ganoderma può dare.
L’apporto di oltre 400 principi attivi in esso contenuti soddisfa le esigenze di qualsiasi metabolismo compromesso, riuscendo laddove mix di integratori e nutraceutici vari hanno potuto ben poco.
La sua forza di “adattogeno”, che lo ha collocato in cima alla classifica della farmacopea cinese per efficacia, è in grado di affrontare ogni singola situazione in modo differente, riuscendo a modulare l’intervento di ogni componente in ottica di ottimizzazione, proprio su ogni specifico caso.
Una capacità che gli viene riconosciuta in tutto il mondo, con il seguito di 30 anni di studi e conferme palesatesi in test e verifiche condotte da centinaia di ricercatori.
Nota Importante.
Per coloro che decidono di sperimentare la terapia naturale a base di fungo ganoderma, è necessario sapere che il fungo deve essere coltivato secondo una precisa metodologia e in specifiche aree geografiche, e che i procedimenti con i quali vengono ricavate le polveri dal fungo sono DETERMINANTI nel mantenere (o perdere) i principi attivi di cui sopra. Quindi i procedimenti estrattivi che impiegano solventi chimici utili a massimizzare la resa del prodotto di partenza, ANNIENTANO la biodisponibilità delle sostanze contenute, e diventano altresì un PERICOLO PER LA SALUTE, in quanto i residui di lavorazione rimangono “intrappolati” nella struttura chimico fisica del fungo. Questo accade anche quando si certifica che il fungo viene coltivato secondo Metodo Biologico. Deve infatti essere chiaro che, se un fungo di buona qualità, come si ritiene sia quello sottoposto a trattamento biologico, viene poi lavorato aggressivamente nella fase di estrazione, PERDE COMUNQUE OGNI PREROGATIVA E CAPACITA’ TERAPEUTICA.
Ho valutato quindi con attenzione le varie proposte, e le relative specifiche di produzione di varie aziende presenti sul mercato del ganoderma, ed ho verificato che l’unica a fare della TOTALE GENUINITA’ del prodotto finale, un preciso obiettivo aziendale, è la DXN.
Non a caso il nome DXN esprime nella lingua madre (il cinese) , i concetti di AFFIDABILITA’, ONESTA’, VIRTU’.
Se intendi dunque apprezzare fino in fondo gli effetti che può generare su di te, sui tuoi disturbi, sulla tua salute complessiva, un prodotto naturale, di storia millenaria, e realizzato secondo precisi standard di eccellenza, come il Ganoderma Lucidum, contattami qui, oppure al 327 7343859.
Potrai avere le informazioni di cui hai bisogno per conoscerlo fino in fondo, e capire perché funziona.
Puoi anche acquistare direttamente il prodotto e vedere tutta la linea DXN sul sito http://www.accessoripalestra.it/dxn_prodotti.htm
LIBERO DAL MALESSERE, LIBERA LA MIA VITA

Se hai apprezzato questo contenuto potrai leggere molte altre informazioni e suggerimenti di mia redazione, per il tuo benessere e l’attività fisica, qui

Puoi anche contattarmi su Facebook attraverso messenger, oppure chiamarmi al 327 7343859.