E' ORA DI CAMBIARE 

Aria

Se tu fossi intenzionato a rimetterti in forma, e mi chiedessi un suggerimento, un modo, un sistema, il più facile possibile da seguire, qualcosa che non si allontani troppo dalle tue abitudini, e che anche permetta di ottenere risultati visibili addirittura in poco tempo, avrei una soluzione secondo te? SI, ce l’ho! Pensavi di mettermi in crisi ed invece la provocazione è per me più che mai stimolante, e probabilmente di grande aiuto per molti altri che si stanno chiedendo la stessa cosa.

cambiare aria

 Ragioniamo un attimo su quali sono i tuoi probabili problemi di forma:

- Non fai attività fisica da parecchio tempo, e la tua forza muscolare è a livelli minimi

- Hai aggiunto alcuni kg di troppo al tuo peso corporeo, e senti il sovrappiù ad ogni passo

- Alcuni acciacchi sparsi qua e là ti lasciano dolori e doloretti ai quali non sai dare risposta

- Altro?

Ebbene, alcuni semplici interventi quotidiani possono modificare RADICALMENTE il modo in cui senti te stesso e come gli altri ti vedono. Il primo su tutti: la respirazione. Tutti respiriamo, lo facciamo da sempre, ma non poniamo alcuna attenzione a come questo semplice gesto si realizza, e a quale conseguenza può portare una respirazione inefficiente. Certo, si vive lo stesso, come stai effettivamente facendo tu in questo istante, ma sappiamo che non è la qualità di vita che vorresti, e di cui hai bisogno.

Devi sapere che TUTTO IL RESPIRO CHE NON FAI, impedisce al materiale di scarto e ai residui metabolici che produci quotidianamente nel tuo organismo, di uscirne completamente, e permanendo all’interno del corpo, hanno una forte capacità di creare danni.

Facciamo un esempio per capire meglio cosa succede. Immaginiamo una stanza vuota (il nostro corpo), che attraversiamo abitualmente per recarci in un’altro ambiente. Piano piano, senza fenomeni evidenti, si accumulano residui vari, piccoli o piccolissimi sulla superficie, che dopo poco tempo diventano più facilmente visibili, e non piacevoli da osservare.

E dove vanno ad annidarsi? L’esperienza ce lo dice: negli angoli. Se manteniamo il parallelo immaginario con il nostro corpo, e quella stanza vuota di passaggio diventa il nostro sistema circolatorio, scopriamo che in effetti quei residui, dapprima insignificanti, diventano sempre più voluminosi ed ingombranti, e creano non pochi problemi al resto dell’organismo (sentito parlare di radicali liberi?).

E dove vanno a raccogliersi per primi? Proprio a livello articolare, cioè in corrispondenza di quegli angoli che avevamo visto nella stanza dell’esempio di cui sopra.

E allora, qual è il modo migliore per respirare? In realtà si tratta di recuperare una abilità che avevi con te sin dalla nascita, e che hai smarrito nel tentativo di rendere più veloci le tue reazioni ai cambiamenti, e agli stress, che hanno iniziato a dominare gran parte della tua vita.

Semplicemente, senza alcun controllo, in questa tensione verso la velocità e l’efficienza, hai letteralmente “accorciato” gli spazi dedicati al respiro, ritrovandoti ora con una capacità respiratoria che potrebbe essersi ridotta addirittura della metà rispetto alla nominale.

Per riprenderla, adesso, non potrai fare altro che dedicare quel tempo non concesso prima. Inizia distendendoti a terra, trovando alcuni minuti di quiete, e indirizzando l’aria che respiri verso il basso ventre. Ti accorgerai presto di trovare una certa difficoltà a farlo, una specie di barriera, collocata subito sotto il petto, che fisicamente ti impedisce di “scendere” là dove vorresti.

E’ il diaframma bloccato. Per recuperare la sua elasticità dovrai ACCOMPAGNARE il tuo respiro con delicatezza, premendo, cautamente, le mani su quella area, e aiutando così, fisicamente, il muscolo a sbloccarsi.

Richiederà una pratica quotidiana e regolare, non è possibile stabilire a priori quanto tempo ti necessiterà per vedere un cambiamento. Ma il fatto resta, e cioè che le differenze sulle tue prestazioni abituali non tarderanno a mostrarsi, soprattutto se saprai aspettare, mostrando quel rispetto verso te stesso che il tuo corpo aspettava da tempo…

Per un aiuto ulteriore è possibile aggiungere. Il Ganoderma Lucidum, fungo di millenaria esistenza, contiene, tra gli oltre 400 principi attivi che lo contraddistinguono, anche il germanio, un minerale raro in natura, che possiede la formidabile capacità di PORTARE OSSIGENO CON SE’ ALL’INTERNO DELLE CELLULE che riesce a raggiungere.

Una dote che è stata documentata e riscontrata in decine di ricerche condotte presso istituti e università riconosciute nel mondo. Tale prerogativa è talmente evidente e forte che per tale motivo il Ganoderma Lucidum viene anche impiegato per finalità ben più urgenti come il trattamento di tumori, dove manifesta una spiccata attività citotossica.

 

Nota Importante. Per coloro che decidono di sperimentare la terapia naturale a base di fungo ganoderma, è necessario sapere che il fungo deve essere coltivato secondo una precisa metodologia e in specifiche aree geografiche, e che i procedimenti con i quali vengono ricavate le polveri dal fungo sono DETERMINANTI nel mantenere (o perdere) i principi attivi di cui sopra. Quindi i procedimenti estrattivi che impiegano solventi chimici utili a massimizzare la resa del prodotto di partenza, ANNIENTANO la biodisponibilità delle sostanze contenute, e diventano altresì un PERICOLO PER LA SALUTE, in quanto i residui di lavorazione rimangono “intrappolati” nella struttura chimico fisica del fungo. Questo accade anche quando si certifica che il fungo viene coltivato secondo Metodo Biologico. Deve infatti essere chiaro che, se un fungo di buona qualità, come si ritiene sia quello sottoposto a trattamento biologico, viene poi lavorato aggressivamente nella fase di estrazione, PERDE COMUNQUE OGNI PREROGATIVA E CAPACITA’ TERAPEUTICA. Ho valutato quindi con attenzione le varie proposte, e le relative specifiche di produzione di varie aziende presenti sul mercato del ganoderma, ed ho verificato che l’unica a fare della TOTALE GENUINITA’ del prodotto finale, un preciso obiettivo aziendale, è la DXN. Non a caso il nome DXN esprime nella lingua madre (il cinese) , i concetti di AFFIDABILITA’, ONESTA’, VIRTU’. Se intendi dunque apprezzare fino in fondo gli effetti che può generare su di te, sui tuoi disturbi, sulla tua salute complessiva, un prodotto naturale, di storia millenaria, e realizzato secondo precisi standard di eccellenza, come il Ganoderma Lucidum, contattami qui, oppure al 327 7343859. Potrai avere le informazioni di cui hai bisogno per conoscerlo fino in fondo, e capire perché funziona. Puoi anche acquistare direttamente il prodotto e vedere tutta la linea DXN sul sito http://myganodermalife.dxnitaly.com/ LIBERO DAL MALESSERE, LIBERA LA MIA VITA

Se hai apprezzato questo contenuto potrai leggere molte altre informazioni e suggerimenti di mia redazione, per il tuo benessere e l’attività fisica, qui

Puoi anche contattarmi su Facebook attraverso messenger, oppure chiamarmi al 327 7343859.